Skip to Content

Obiettivi didattici

Il Master si rivolge ai cultori della diagnostica per immagini e ai clinici che si interessano di patologia del collo con particolare attenzione alla tiroide. L’obiettivo è di offrire agli specialisti delle varie branche gli elementi di diagnostica più aggiornati affrontati con i maggiori esperti e la possibilità di eseguire personalmente le varie tipologie di esami diagnostici ed interventistici.

Gli argomenti didattici si riferiscono essenzialmente alla patologia della tiroide, delle paratiroidi e dei linfonodi; verranno inoltre trattate le patologie delle ghiandole salivari e dei vasi del collo considerando anche le patologie infiammatorie, i tumori delle parti molli del collo e lo studio del plesso brachiale.

Il Master si propone di eseguire attività didattiche, con lezioni teoriche frontali, lezioni "in vivo" su pazienti, discussioni di casi e prove pratiche, alle quali verranno affiancate attività di ricerca legate ai temi trattati nel corso delle lezioni.

Gli argomenti trattati si riferiscono essenzialmente alla patologia della tiroide, delle paratiroidi e dei linfonodi; verranno però trattate anche le patologie delle ghiandole salivari, dei vasi e delle orbite. Verranno presi in considerazione anche le patologie infiammatorie ed i tumori delle parti molli del collo e lo studio del plesso nervoso brachiale. Una parte del progetto metterà in evidenza le indicazioni ecografiche in campo odontostomatologico.

Obiettivi principali sono di seguito sintetizzati:

  1. Approfondita analisi finalizzata all’uso clinico delle tecniche ecografiche sulle patologie degli organi del collo (ghiandole salivari, linfonodi, tiroide, paratiroide, plesso nervoso, vasi, tessuti molli, orbite, bocca).
  2. Valutazione delle novità di rilievo sia in diagnostica (per esempio mezzi di contrasto, elastometria), sia in terapia (Radio frequenza e laser).
  3. Visione multidisciplinare delle problematiche inerenti la patologia del collo approfondendo ed integrando la diagnostica medico nucleare, l’anatomia patologica e le tecniche pesanti di diagnostica radiologica come TC ed RMN con l’ecografia.
  4. Ruolo dei clinici di varie specialità, in quanto fruitori delle informazioni provenienti dalla diagnostica strumentale ovvero essi stessi erogatori di servizi diagnostici: questi saranno l’endocrinologo, il radiologo, il medico nucleare, l’otorinolaringoiatra, l’oncologo, l’endocrinochirurgo, il radioterapista.